mercoledì 23 dicembre 2009

Il tuo riso

Quando vedo il riso dei tuoi occhi

grandi di cielo di montagna

limpida al mattino di una estate

lontana fresca della sua calura

verde smeraldo ricca e folta

mi trovo immerso nella felicità

della vita impossibile che non vivo...


Solo il tuo riso regala in me

le emozioni del vivere ridendo

giocando col vissuto passato

trascorso nascosto vero distaccato...


Rinvengo la gioia riflettendo

con una tazza di tè verde calda

sulla scrivania mia depositaria

di segreti formati di scritti

inventati dal dolore della ragione!


Questo è il tuo riso incolmabile

di dolcezza pura intima riposta

nutrente la curiosità d'amore

bramosa del tuo sapere arcano...


1 commento:

Stefano Cicetti ha detto...

Ciao Giuseppe! Complimenti per il blog e per le poesie!